Qual è la distanza massima coperta da un walkie talkie?

L’uso principale del walkie talkie è ovviamente come strumento di comunicazione, anche a distanze piuttosto ampie. Tuttavia, è bene comprendere il suo range di azione, poiché non sempre esso è compatibile con le nostre esigenze.

Raggio d’azione di un walkie talkie

Per raggio d’azione di un walkie talkie si intende la distanza massima di trasmissione che esso può coprire nelle comunicazioni. I modelli più semplici, usati come giocattoli o comunque per scopo ludico, hanno un raggio limitato di soli 500 metri. Tuttavia, ve ne sono anche di modelli molto più professionale, che riescono a coprire anche un range di 50 km.

Ovviamente questi valori potrebbero essere soggetti a variazioni in base agli ostacoli e alle interferenze incontrate dal segnale. Inoltre, questi valori sono validi solo se calcolati in linea d’aria. Tieni quindi a mente l’eventuale presenza di palazzi o alberi troppo alti.

Altra nota da considerare è che il raggio d’azione va considerato anche in base al tipo di utilizzo che andrai a fare del tuo walkie talkie. Ad esempio, se ti serve per comunicare durante una gita o una escursione, allora è il caso di investire in un apparecchio molto potente.

Va comunque sottolineato che per il possesso di walkie talkie che coprano un raggio d’azione dai 10 km in su, è necessario il possesso di una licenza. In caso contrario, rischierai di essere multato. Per maggiori informazioni a riguardo, è fondamentale rivolgersi all’ente locale della propria città, oppure alle autorità, le quali sapranno sicuramente spiegarti come usare il tuo nuovo walkie talkie in modo sicuro e in piena legalità.

Fai attenzione alla distanza massima coperta da ogni modello di walkie talkie presente in commercio e valuta con cura prima di procedere all’acquisto. In questo modo sarai sicuro di investire in un prodotto davvero in linea con le tue esigenze.

Leggi anche: Come funziona una friggitrice?